Mercato

Huracan, azienda veneta leader della propulsione elettrica

Pubblicato da

il

La salvaguardia del pianeta e in particolare dell’ambiente marino è una delle tematiche più stringenti dell’ultimo decennio. L’innovazione tecnologica e gli investimenti di alcune case costruttrici che si sono impegnate nel trovare soluzioni alternative e pienamente comparabili in termini di prestazioni con i più tradizionali motori a scoppio, hanno portato al lancio sul mercato di propulsori elettrici di elevata potenza che sono capaci di supplire e/o sostituire del tutto i ben più inquinanti motori diesel o benzina.

Una delle aziende che maggiormente si è distinta nella ricerca di soluzioni alternative al carburante di origine fossile è la Huracan, nata a inizio 2012 a Venezia con l’intento di realizzare il sogno dei suoi fondatori: eliminare definitivamente i propulsori inquinanti da Venezia e dalla sua laguna. L’azienda, particolarmente sensibile alle tematiche legate al clima, ha iniziato a studiare un sistema di produzione di motori marini che riducesse a zero le emissioni inquinanti sia in acqua che in aria, arrivando a lanciare sul mercato una linea di propulsori elettrici altamente performanti e di grande affidabilità.

Huracan – che prende il nome dalla divinità Maya signore dei fulmini e delle tempeste – progetta e produce oggi motori elettrici marini brushless di ultima generazione. L’alimentazione è fornita da batterie al polimero di litio, il cui rendimento superiore è dovuto al controllo continuo delle singole celle attraverso un software BMS (Battery Management System) associato: queste batterie sono garantite per almeno mille cicli di ricarica alla loro massima efficienza. Il pacchetto batteria è stato sviluppato in collaborazione con Archimede Energia Spa, produttore leader di batterie al litio altamente performanti.

Uno dei punti di forza dei motori Huracan è un elevato livello di raffreddamento; in condizioni normali di utilizzo, i propulsori dell’azienda veneta lavorano tra i 30 e i 50 gradi Celsius, valori ottenibili grazie alla scheda software per il controllo elettronico della temperatura che si regola attraverso il contatto diretto con l’acqua che viene convogliata attraverso un ingegnoso sistema di fenditure sul corpo motore. Meno calore dissipato significa anche maggior efficienza e incrementata autonomia delle batterie. Un altro punto a favore del motore elettrico, che lo esalta in modo più marcato rispetto ad un motore a combustione interna di pari potenza è la grande superiorità della coppia. Questa infatti è subito disponibile e consente scatti brucianti che entusiasmano i puristi della velocità. Il motore elettrico, inoltre, essendo privo di sistemi differenziali e di altri meccanismi di movimento a frizione, consente di lavorare concentrando praticamente tutta l’energia disponibile sull’elica, ottimizzando prestazioni e consumi. Nonostante il largo impiego di tecnologia, i motori elettrici non necessitano della manutenzione tipica dei motori a scoppio e questo si converte in un considerevole risparmio sul medio-lungo periodo. Il motore elettrico consente altresì la navigazione laddove è proibito l’uso di motori di tipo ‘tradizionale’.

Huracan è in grado di produrre una vasta gamma di motorizzazioni nautiche (sia entrobordo che fuoribordo) grazie alla serie di propulsori pensati per tutti i tipi di esigenze. La gamma Argon – Slim, Speed e Light – è costituita da motori con 25 Kw di potenza e 44 Nm di coppia. Il parametro che differenzia maggiormente i 3 prodotti è il peso, che varia dai circa 80kg del modello Slim ai circa 40 del light, quest’ultimo pensato per essere applicato nei tender o in altre imbarcazioni che necessitano di navigare in fondali bassi. Per la clientela più esigente, la Huracan ha messo a punto anche il modello Thor, un propulsore a getto da 29,3 Kw di potenza e 77 Nm ideale per equipaggiare ogni tipo di barca a vela, dalle più piccole a quelle di stazza maggiore. Le ridotte dimensioni, il peso molto contenuto (entro i 35kg) e la semplicità di funzionamento, consentono inoltre l’installazione facile e agevole su ogni tipo di imbarcazione. La grande versatilità del motore Thor è dimostrata anche dal fatto che quest’ultimo è adatto ad essere applicato anche a quadricicli o piccoli veicoli da trasporto e nella versione Mini – in arrivo nei prossimi mesi – anche a veicoli a due ruote.

Dall'autore: Davide Lazzini

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>