Mercato

Kayak Oasis, novità per avventura e tempo libero

Pubblicato da

il

Ricercato da chi vuole l’avventura o da chi semplicemente desidera un mezzo non troppo impegnativo per godersi l’estate, il kayak è un’imbarcazione pratica e relativamente economica che unisce la semplicità di costruzione alla buona manovrabilità e al rispetto dell’ambiente. Originariamente usato come mezzo di trasporto dai cacciatori Inuit delle regioni artiche, la “barca degli uomini” (questo il significato letterale della parola kayak) si è evoluta nel tempo divenendo oggi un oggetto ricercato nei materiali ma soprattutto molto apprezzato anche dall’universo femminile. Nonostante l’impiego di materiali plastico-compositi a sostituire le pelli di foca e il legno usati in passato per costruire scafo e pagaia (rigorosamente a doppia pala), il kayak conserva ancora oggi la stessa impostazione originaria, qualità questa che lo consacra senza dubbio come mezzo di trasporto universale e senza tempo.

Sono diverse le aziende che producono kayak per l’avventura o il tempo libero, tra queste troviamo la Oasis, che ha da poco lanciato sul mercato una nuova serie di prodotti molto interessanti sia per i neofiti che per i più pagaisti più esperti. Il modello di fascia media che più si distingue per caratteristiche e dotazioni è l’Oasis 390 Expedition, un kayak monoposto progettato principalmente per il mare caratterizzato da grande stabilità e maneggevolezza. Lungo 3 metri e 90 e largo 63 cm, sorprende per la facilità d’uso e l’affidabilità, un binomio vincente che rende l’Expedition un mezzo adatto anche alle escursioni sul lago. Il 390 ha un’ottima dotazione di serie che comprende una rete elastica portaoggetti, un ampio gavone stagno, uno schienale imbottito in cordura e un sedile regolabile ergonomico. Il peso molto contenuto di 21 kg aumenta la facilità di trasporto, agevolata inoltre dalle comode maniglie touring. L’Oasis 390 è in vendita a circa 600 euro ed è disponibile in diverse tonalità di colore: arancio, giallo, rosso, verde sfumato giallo, nero sfumato bianco, rosso sfumato giallo e azzurro sfumato bianco.

Il “fratello minore” del 390 è l’Oasis 290 Sport, un  kayak praticamente all-around ideale per lago, mare e fiume di pianura. Corto e molto maneggevole, si è guadagnato l’attributo “sport” per le sue doti in ambito di  prestazioni, conferite in particolare dal polietilene super lineare ad alta densità con cui è realizzata la barca; un materiale tecnico che la rende una piccola scheggia di soli 19 kg concentrati in 290 cm di lunghezza. Il profilo della chiglia e le scanalature posizionate sul fondo, conferiscono allo scafo una buona rigidità e direzionabilità. Comodo sia per quanto riguarda il trasporto, sia per quanto concerne il rimessaggio, nonostante le dimensioni contenute, il 290 è stato concepito con un ampio pozzetto che garantisce comodità e sicurezza a tutti i tipi di canoisti. L’Oasis 290 parte con una dotazione di serie di tutto rispetto: una corda perimetrale anteriore con capacità riflettente, utile per facilitare la visibilità da parte delle altre imbarcazioni, uno schienalino anatomico con comoda imbottitura, il sedile regolabile ergonomico, un puntapiedi in alluminio con pedaliera regolabile per una perfetta personalizzazione nell’impostazione del kayak, due maniglie di trasporto touring e porta borraccia. Il 290 Sport è venduto a circa 500 euro ed è disponibile nei colori rosso, verde, arancione, giallo, azzurro.

Su entrambi i modelli di kayak possono essere installati sia il timone tipo “rainbow” che il puntapiedi a pedaliera in alluminio (per discese in fiumi che non superino il secondo grado) al quale saranno poi collegati i cavetti per orientare il timone. Per quest’ultimo, facilissimo da installare e disattivare a piacimento, il prezzo si aggira intorno ai 140 euro mentre per la pedaliera universale il costo è di 40 euro.

Dall'autore: Davide Lazzini

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>