Viaggi

Alla scoperta delle Isole Eolie, le sette perle del Tirreno

Pubblicato da

il

A nord della costa siciliana, immerse nel Mar Tirreno, si trovano le sette isole dell’arcipelago delle Eolie, di origine vulcanica, meta prediletta ogni anno da migliaia di turisti. Nel corso dei secoli il mare, il vento e la presenza di vulcani ancora attivi hanno modellato la morfologia delle Isole Eolie, creando un vero e proprio paradiso terrestre, proclamato nel 2000 dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità. Le sette isole che formano l’arcipelago sono: Lipari, Salina, Vulcano, Stromboli, Filicudi, Alicudi e Panarea. Vediamole ora nel dettaglio…

Lipari

lipari-marina-corta-wikipedia

Lipari Marina Corta – Foto: Wikipedia

Lipari è l’isola più grande e più densamente abitata di tutto l’arcipelago eoliano, ricca di servizi e di strutture ricettive. Qui la natura e la comodità si mescolano alla perfezione, offrendo al turista la possibilità di immergersi tranquillamente nelle acque cristalline e di godere anche di tutti i comfort che una città può offrire. Inoltre, merita una visita di certo il Museo regionale intitolato all’archeologo Luigi Bernabò Brea, situato nel Castello di Lipari e suddiviso in sei sezioni: Preistorica; Epigrafica; Isole Minori; Classica; Vulcanologica e Paleontologia del Quaternario.

Salina

salina-pollara-zingarate

Salina Pollara – Foto: Zingarate

Salina è la seconda isola più grande dell’arcipelago e la meta preferita per il cineturismo. Infatti, la località Pollara, nel comune di Malfa, è nota soprattutto per il suo legame con il film “Il Postino” di Massimo Troisi. Qui si trovano pertanto la casa rosa e la spiaggia in cui si muoveva il poeta Pablo Neruda, interpretato dall’attore Philippe Noiret. Altre due mete da non perdere a Salina sono poi il Santuario della Madonna del Terzito e la spiaggia nera del piccolo borgo di Rinella.

Panarea

panarea-wikipedia

Panarea – Foto: Wikipedia

Panarea è l’isola del divertimento, la più piccola e antica delle Eolie. Da molti è considerata la più bella ed esclusiva, è la meta privilegiata dai VIP per trascorrere le vacanze estive, tra giri in barca e vita mondana. Panarea però non è solo questo: esiste anche un’altra isola, sconosciuta ai più, una terra selvaggia e incantata, ricca di sentieri naturali che si possono esplorare, organizzando escursioni tutto l’anno.

Vulcano

vulcano-eolie-experience

Vulcano Terme – Foto: Eolie Experience

Vulcano, l’isola meno distante dalla costa siciliana, è oggi caratterizzata dall’attività vulcanica delle fumarole. I turisti accorrono qui da ogni luogo alla ricerca di un po’ di relax nei famosi fanghi dell’isola, un toccasana per molti problemi di salute, quali reumatismi e artrosi. Da non perdere è poi soprattutto la scalata al Gran Cratere di Vulcano, tra l’odore di zolfo e il panorama mozzafiato, seguendo i sentieri tracciati e gustando la bellezza di questa vulcanica isola.

Stromboli

stromboli-wikipedia

Stromboli – Foto: Wikipedia

Qui l’attività vulcanica è ancora attiva e costantemente controllata e Iddu è il motivo principale del fascino che suscita quest’isola sui viaggiatori. A Stromboli regna la magia anche di notte, quando le strade non sono illuminate e le stelle donano un tocco di luce naturale all’isola, creando un’atmosfera indimenticabile. Soggiornando a Stromboli sono infine da vedere anche la Sciara del Fuoco, un pendio di lapilli, cenere e lava, e il Villaggio di Ginostra, in cui ci si muove soltanto con i muli… un ritorno al passato!

Filicudi e Alicudi

alicudi-filicudi-wishsicily

Alicudi e Filicudi – Foto: WishSicily

Isole selvagge e atipiche, le più vicine a Palermo, la meta giusta per coloro che cercano pace e natura. Qui il tempo si è realmente fermato, non esistono veicoli e ovunque il paesaggio è incontaminato, ci sono pochissimi abitanti, ma regna tanta bellezza. Ad Alicudi e Filicudi ci si dimentica della routine quotidiana e si entra in un’atmosfera amena e tranquilla, l’ideale per staccare la spina dal lavoro e rilassarsi per qualche giorno.

Che state aspettando? Mettete in valigia il minimo indispensabile e correte alla volta delle Isole Eolie. Vi consigliamo di visitare Lipari dal 21 al 24 agosto, durante i giorni della Festa di San Bartolomeo Apostolo, patrono dell’isola e protettore dell’intero arcipelago, un’occasione che raccoglie insieme tutti gli abitanti delle sette perle eoliane e che si conclude con gli spettacolari fuochi d’artificio sul mare.

Dall'autore: Rosella Maiorana

Raccomandati per te!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>